MVSA EXPERIENCE – percorso ludico divulgativo dal progetto “I AM SO Interactive Advanced Museum of Sondrio” al Museo Mvsa – Museo Valtellinese di Storia e Arte (Sondrio)

MVSA EXPERIENCE – percorso ludico divulgativo dal progetto “I AM SO Interactive Advanced Museum of Sondrio” al Museo Mvsa – Museo Valtellinese di Storia e Arte (Sondrio)

Description

Grazie al finanziamento vinto nel 2021 sul bando INNOVAMUSEI, in questi mesi il team di Spazio Geco è al lavoro tra la sede madre pavese e la città di Sondrio per concludere l’allestimento innovativo ideato in partenariato col Museo Mvsa di Sondrio che inaugurerà nel settembre 2022. 

Regione Lombardia, Fondazione Cariplo e Unioncamere Lombardia hanno infatti supportato economicamente la crescita della nostra impresa culturale e creativa (ICC) scegliendo di finanziare un allestimento innovativo nato dalla candidatura al bando del partenariato strategico tra l’importante realtà museale valtellinese e i gechi pavesi, capaci di rispondere alle nuove necessità della domanda e dell’offerta di consumi culturali che il territorio di riferimento sta esprimendo, soprattutto in questo difficile momento di transizione post pandemica delle abitudini di vita. 

Il MVSA si trova nel centro storico della città di Sondrio, è un museo civico caratterizzato dalla forte propensione all’accoglienza di pubblici di tutte le età e provenienze che si compone di sei sezioni: archeologia, arte sacra, collezioni, famiglia
Ligari (pittori valtellinesi), arte moderna e contemporanea e storia dei personaggi più importanti della città
di Sondrio.
Il prodotto da noi ideato ha preso il nome di MVSA EXPERIENCE ed è pensato con l’obiettivo di trasformare un piano del bellissimo palazzo storico che ospita le sale in un palcoscenico dove gli utenti saranno performer di alcune attività ludiche di apprendimento a quiz in grado di rendere la visita coinvolgente ed interattiva.
In stretta relazione con le referenti del Museo, stiamo progettando tutti i contenuti multimediali di sei totem di supporto all’esperienza di esplorazione delle collezioni permanenti. La visita inizia con una profilazione e una scelta da parte degli utenti su lingua e personaggio guida che lo accompagnerà di totem in totem in tutto il percorso dell’esperienza. L’approccio al target è differenziato: Il topolino MUSSI (mascotte del Museo) guiderà l’experience dei più piccoli, mentre la “padrona di casa” Lucrezia Venosta Parravicini di Traona guiderà chi vorrà approcciarsi alle proposte di contenuto da un punto di vista più adulto. Ad ogni visitatore, dopo la profilazione e le scelte che il primo device proporrà loro, verrà consegnato un ciondolo a forma di cubo e dotato di tag Rfid (“etichetta intelligente”/importante supporto tecnologico per l’identificazione automatica) che lo accompagnerà durante tutta la visita. Quando l’utente appoggerà il ciondolo su un apposito supporto previsto in ogni totem si attiveranno i contenuti multimediali inerenti il percorso di visita prescelto (per ogni target sono stati previsti molti filoni contenutistici) e tra videoclip interattivi, quiz ed inviti ad esplorare dettagli e particolari delle collezioni esposte, gli utenti torneranno in reception carichi di punti e siamo certi arricchiti di un’esperienza davvero coinvolgente ed inclusiva, in grado di proporre un approccio alle fonti e al museo inusuale e informale, giocosa e al contempo divulgativa. Obiettivo importante di operatori museali e creativi è quello di stimolare curiosità e interesse, rendendo la visita positiva e interessante. L’idea è quella che il percorso possa essere fruito in maniera sempre un po’ diversa ogni volta che si desidera ripetere l’esperienza, in modo da stimolare ad esempio i ragazzi delle scuole che lo percorreranno a tornare con le proprie famiglie o con gli amici. Altra necessità raggiunta: la possibilità di profilarsi e fruire tutti i contenuti in lingua permetterà agli stranieri (i tanti turisti della Valle, e non solo!) l’opportunità di fruire di contenuti inerenti le collezioni con un approccio apprezzabile e da ricordare in maniera positiva. Elemento importante del percorso è rappresentato dalla possibilità di consultare on line un portale ideato in stretta relazione con il percorso esperienziale in grado di dar conto non solo del punteggio ottenuto dai visitatori partecipanti, ma di creare anche una classifica mondiale visionabile a mappamondo dei giocatori, molto utile per capire i flussi di visita al museo e per portare anche fuori dal museo il ricordo di questa esperienza.
Il percorso, implementabile ed ampliabile in futuro, vedrà l’inaugurazione in settembre alla presenza dei rappresentanti degli enti finanziatori: Regione Lombardia , Unioncamere LombardiaFondazione Cariplo

In vista della conclusione del progetto MVSA EXPERIENCE, ideato in partenariato col Museo Mvsa di Sondrio grazie al finanziamento vinto nel 2021 sul bando INNOVAMUSEI , vi mostriamo il famoso “dietro le quinte” del nostro allestimento. Stiamo perfezionando il lavoro procedendo gradualmente con gli ultimi ritocchi. Abbiamo, infatti, dipinto e completato il design dei sei totem interattivi inserendo tutti i dettagli: colore, audio, pulsante help, luci led decorative, e l’incastro che accoglierà il ciondolo dotato di tag Rfid, un cubo decorato con il nome del progetto “Mvsa Exprience” che verrà consegnato dopo la profilazione e permetterà all’utente, non solo di visualizzare i contenuti multimediali,  ma anche di ricevere dei punti rispondendo ai quiz dei personaggi: Mussi (mascotte del museo) e Lucrezia Venosta Parravicini di Traona. Un’esperienza davvero coinvolgente ed inclusiva, in grado di proporre un approccio alle fonti e al museo inusuale e informale, giocosa e al contempo divulgativa.

I totem occupano pochissimo spazio; sono leggeri e pratici per favorire il trasporto. Inoltre, non è da sottovalutare la particolarità di essere uno strumento ideato appositamente per essere fruibile da tutti; è, infatti, una struttura bassa e pratica a favore della tematica dell’accessibilità, della partecipazione e dell’interazione. Le storie dei contenuti multimediali sono accattivanti e sviluppate per stimolare curiosità e interesse, rendendo la visita positiva e interessante.

Il pulsante “help” che abbiamo ideato, si trova sul totem, e accende l’illuminazione della cassettiera corrispondente (realizzata interamente da noi) che farà partire un countdown di 120 secondi disponibili per trovare l’indizio dentro al cassetto corretto per poi tornare a rispondere alle domande.

Elemento importante del percorso è rappresentato dalla possibilità di consultare on line un portale ideato in stretta relazione con il percorso esperienziale in grado di dar conto non solo del punteggio ottenuto dai visitatori partecipanti, ma di creare anche una classifica mondiale visionabile a mappamondo dei giocatori, molto utile per capire i flussi di visita al museo e per portare anche fuori dal museo il ricordo di questa esperienza. L’idea è quella che il percorso possa essere fruito in maniera sempre un po’ nuova, ogni volta che si desidera ripetere l’esperienza dei totem di game design multimediali in modo da stimolare ad esempio i ragazzi delle scuole che lo percorreranno, a tornare con le proprie famiglie o con gli amici, in un progetto di inclusione sociale e affezione verso il Museo Mvsa di Sondrio.

Il percorso vedrà l’inaugurazione in settembre alla presenza dei rappresentanti degli enti finanziatori:Regione Lombardia , Unioncamere Lombardia e Fondazione Cariplo Un progetto innovativo improntato su realizzazione di game design multimediale ed interattività su più livelli e per più utenze, una vera sfida in progress in cui non mancheremo di raccontare gli sviluppi passo dopo passo. Evviva il MVSA EXPERIENCE di INNOVAMUSEI.

    X

    COMPILA il form

    ottieni il catalogo di Spazio Geco Musei

    Fissa una call Omaggio di 30 minuti

    CATALOGO

    +

    FREE CALL






    Ottieni il nostro catalogo