(IN PROGRESS…) Wunderkammer 4.0

(IN PROGRESS…) Wunderkammer 4.0

Description

WUNDERKAMMER 4.0

wunderkammer
SCANSIONE DI REPERTI DI EPOCA EGIZIA AL MUSEO CIVICO DI CASALE MONFERRATO E AL MUSEO EGIZIO DI TORINO

I gechi si sono recati, nella primavera del 2022, presso i due musei piemontesi che conservano i reperti della Collezione di Carlo Vidua: il Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi di Casale Monferrato e il Museo Egizio di Torino.  In queste sedi hanno scansionato con uno scanner portatile alcuni reperti di epoca egizia oggi esposti in maniera permanente all’interno dei due percorsi museali.  In particolare, a Torino, hanno lavorato su uno Shabti, cioè  una piccola statua che costituiva parte integrante ed indispensabile del corredo funebre dei defunti dell’antico Egitto.

Alcuni reperti di epoca egizia conservati all’interno delle teche della Collezione Carlo Vidua sono stati scansionati con il fine di realizzare copie visuo-tattili da collocare all’interno di un armadio didattico ideato in stretta collaborazione con Sabina Malgora,  direttrice e fondatrice del Mummy Project Research. 

L’armadio Wundercammer, che presto sarà collocato in maniera permanente all’interno del percorso del museo casalese, ricreerà l’atmosfera del collezionismo ottocentesco, periodo in cui ricchi ed eruditi signori viaggiavano nel Mediterraneo, con il Grand Tour, e con gran frequenza si recavano in una delle mete più attraenti per l’epoca: l’Egitto e suoi scavi.

I partecipanti di questi colti e avventurosi itinerari tornavano alle loro dimore con piccole o grandi collezioni da esporre nei loro salotti.

Per rivivere l’atmosfera di quel tempo abbiamo pensato di offrire al pubblico un percorso didattico e divulgativo realizzando “l’armadio delle meraviglie” in cui verranno esposte le riproduzioni in stampa 3D dei beni che abbiamo scannerizzato.

Le copie ingrandite di questi antichi beni (amuleti, statuette votive, etc.) saranno spostabili all’interno di un piedistallo centrale del mobile dove “prenderanno vita”: saranno riprodotte in scala 1:1 e “parlanti”, ossia, tramite apposita tecnologia, racconteranno la loro storia.

In ogni copia verrà posizionato un tag Rfid (tecnologia di identificazione automatica).

Quando il fruitore posizionerà la statuetta sul piedistallo, prenderà vita il “dialogo” : l’audio inerente ai contenuti del bene corredato da un video a monitor (posto anch’esso all’interno dell’armadio) sottotitolato in italiano e in inglese.

I tag Rfeed verranno, infatti, riconosciuti dal supporto centrale e faranno partire su un monitor ad esso retrostante dei videoclip inerenti alla collezione e ai suoi antichi reperti.

Il valore aggiunto del progetto risiede nella possibilità di replicare e ampliare l’esperienza didattico – educativa con nuove copie di reperti e, al contempo, nella modularità che lo rende versatile.

Questa Wunderkammer 4.0 sarà utile al Museo per offrire ai visitatori ipovedenti la possibilità di esplorare tattilmente (e non solo) dei reperti altrimenti inaccessibili e potrà diventare la protagonista di nuovi ed interessanti laboratori didattici per i più piccoli.

Immaginatevi, ad esempio, un gioco dell’oca con protagoniste queste “pedine” davvero uniche, da spostare, ricollocare e far parlare per rendere l’esperienza museale ancora più coinvolgente ed efficace.

L’EXHIBIT

Sta prendendo forma in queste settimane l’exhibit ideato e progettato nel nostro fab lab in collaborazione con l’amica egittologa Sabina Malgora del Mummy Project.

L’allestimento nasce da un progetto finanziato nel 2021 da Regione Piemonte su un bando legato al finanziamento di soluzioni ad alta accessibilità per il miglioramento della fruizione dei beni nei musei del territorio nei confronti di un pubblico ampio e variegato: persone con disabilità visive e motorie, stranieri, bambini e famiglie e quanti più lettori possibili. 

Si tratta di un armadio interattivo ispirato alle antiche wunderkammer che permette una fruizione tattile e multimediale di una parte della collezione egizia dell’erudito casalese Carlo Vidua, oggi conservata e valorizzata presso il Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi di Casale Monferrato.

Attualmente i beni della collezione Vidua sono in parte esposti nella sala ipogea all’interno del Museo e, in parte, ceduti in comodato quinquennale ed esposti presso il Museo Egizio di Torino.

Le copie visuo tattili di alcuni di questi reperti da noi prima scansionati e in situ (a Casale Monferrato e a Torno), saranno così custodite e rese fruibili nell’armadio interattivo che rimarrà a disposizione del pubblico del Museo in maniera permanente. I fruitori potranno rivivere grazie alla Wunderkammer 4.0. l’atmosfera del collezionismo ottocentesco e al contempo fruire i beni esposti in copia in maniera innovativa e molto inusuale. 

I fruitori potranno interagire con le copie proposte nei ripiani e saranno invitati a spostarle sul piedistallo centrale sottostante ad monitor arricchito di contenuti visivi e sonori sottotitolati in lingua riguardanti i reperti e il contesto storico di riferimento (a cura del Mummy Project di Sabina Malgora).

All’interno di questi oggetti visuo tattili (completamente dipinti a mano nel nostro laboratorio) sono stati infatti inseriti dei tag rfid, cioè delle etichette “intelligenti”, importanti supporti tecnologici per l’identificazione automatica, in grado di comunicare ad un microcontrollore posizionato internamente all’armadio le indicazioni contenutistiche da rendere fruibili sul device centrale.

Il progetto nasce dalla volontà di rendere fruibili a tutti i visitatori una parte della collezione di reperti egizi del fondo Vidua in maniera diversa e inclusiva. Le copie interattive saranno messe a disposizione dei fruitori ciechi e ipovedenti e insieme di tutto il pubblico che vorrà relazionarsi con la Wunderkammer e così scoprire tante particolarità sul mondo legato a questi oggetti così affascinanti e al loro erudito collezionista.

L’inaugurazione sarà verso la seconda metà di novembre 2022 presso Il Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi di Casale Monferrato.

    X

    COMPILA il form

    ottieni il catalogo di Spazio Geco Musei

    Fissa una call Omaggio di 30 minuti

    CATALOGO

    +

    FREE CALL






    Ottieni il nostro catalogo